typoes_logo

Itinerari

BIANCA & NERO

Di Bianca Giacalone

La prima pellicola a colori fu introdotta nel 1952, in prima i film venivano prodotti in bianco e nero, oppure, in alcuni casi, venivano colorati a mano. Fu un avvento che permise agli spettatori di non immaginare più il colore del vestito di questa o quella diva, i colori dei paesaggi, gli oggetti di scena. Era ed è possibile vedere ogni sfumatura, capire le scelte della post-produzione sui colori e sugli effetti che si vogliono dare al film.
E tuttavia le pellicole in bianco e nero esercitano tutt’ora del fascino su alcuni di noi e anche sui registi che, dopo il 1952, hanno scelto comunque di produrre i loro film senza il colore. È innegabile la loro eleganza, la linearità, la precisione.
Bianca & Nero parla di questo, è un omaggio alle pellicole senza colori.

Il circo di Charlie Chaplin (1928)

Il circo di Charlie Chaplin

Il circo di Charlie Chaplin (1928) è un film sul rompere gli schemi, guardare al di fuori delle abitudini come...

La strada di Federico Fellini

C’è un uomo che cammina su di un filo lungo quanto una piazza. È notte e ci sono piccole luci...

Sabrina di Billy Wilder

Ci fa bene abbandonare il nostro cinismo, la disillusione, la malizia e sederci accanto a lei sul suo albero. Guardare...

8 1/2 di Federico Fellini

Otto e mezzo è un film che non ho ancora capito fino in fondo, perché ci sono significati che è...