fbpx

Yellowstone

Il Far West contemporaneo

Un giorno sarà difficile lasciare il divano, tutti lo pensano ma nessuno lo dice. Le giornate si allungano e anche l’attesa di tornare a una vita normale. Che fare? Già che siete sul divano prendete il telecomando. Per la serie “consigli di visione seriale per un’umanità in quarantena” propongo una novità; a due anni dall’uscita negli USA, su Paramount Network, finalmente la serie tv Yellowstone è arrivata anche in Italia. In onda su Sky Atlantic ogni venerdì dal 13 Marzo.

Ho sempre pensato che tutto quello che facciamo, che leggiamo, che vediamo, ci plasma, ci segna, ci cambia. Quando ho iniziato a seguire la serie confesso che ero scettica, ma la prima puntata mi ha subito risucchiato nel loop ossessivo. In Yellowstone gli animali e la natura non fanno da sfondo ma sono protagonisti della scena insieme agli attori. Questo ha fatto leva sulla mia passione per i cavalli e gli interminati spazi aprendo in me la voragine che, per anni di astinenza dal mondo agonistico, ho cercato di ignorare. Quando ho dovuto rinunciare alle gare di reining, ormai quasi sette anni fa, mi sono concentrata sullo studio e ho cercato di chiudere con il mondo equestre, ma la mia passione per questi animali ha trovato diversi modi per esprimersi: nel mio tirocinio universitario, nelle sporadiche passeggiate con gli amici e ora nella scrittura. Ritrovare in un episodio di Yellowstone campioni come Andrea Fappani, Tim McQuay e Tom McCutcheon è stata una piacevole sorpresa che ha riacceso in me il desiderio di tornare in gara e rituffarmi a capofitto nel mondo del cavallo.

yellowstone

La trama

Yellowstone è un western contemporaneo scritto, prodotto e diretto da Taylor Sheridan (candidato agli Oscar per la sceneggiatura del film Hell or High Water), che ha come protagonista Kevin Costner nei panni di John Dutton, proprietario del ranch Yellowstone. Nel 2018, a Bozeman, Montana, il progresso e la tradizione si scontrano. John Dutton vede il suo allevamento di bestiame e la terra in cui vive la sua famiglia da generazioni minacciati dalla costruzione di resort e dalla foga espansionista della riserva indiana di Broken Rock. Il protagonista ingaggerà una guerra per difendere il suo lascito e la sua famiglia, farà di tutto per tenerla unita. Nello svolgimento della storia i confini tra bene e male, giusto e sbagliato, diventano molto frastagliati, si mescolano l’uno con l’altro e a volte risulta difficile distinguerli, se non impossibile.

Cancer doesn’t have much foresight, so it kills its hosts, which kills it. Cancer is suicide from the inside out. That’s what you are…

Jamie Dutton (Wes Bentley)

L’ambientazione e il set

Siamo al confine con il Parco Nazionale di Yellowstone, in una vallata tra le montagne. L’ambientazione è caratterizzata da scorci sterminati. I panorami mozzafiato sono esaltati da una fotografia ampia, che dà respiro. Le riprese dall’alto aiutano l’occhio a comprendere la vastità del territorio, il suo aspetto selvaggio e incontaminato. Tutto questo è minacciato dai “trapiantati”, così li definisce Kayce Dutton, gente che si trasferisce in un luogo e cerca di renderlo uguale a quello da cui proviene. Gli ambienti del ranch, ovvero la scuderia e il fienile bianchi, la casa dei Dutton in pietra e legno, fanno parte dello storico Chief Joseph Ranch, nel Montana, che oggi si offre per prenotazioni turistiche e set cinematografici.

I panorami del ranch

Yellowstone OST: official soundtrack

La colonna sonora è firmata dal giovane compositore Brian Tyler, autore di musiche di film come Iron Man 3, Avengers: Age of Ultron, vari capitoli della saga di Fast & Furious e tanti altri. Il sound è molto particolare e già dalla sigla, dove le immagini nere si stagliano su uno sfondo giallo cadenzate dalla musica tetra ed evocativa, siamo catapultati nel mondo di tensione e contrasti della serie. A questa si aggiunge una scelta di brani di band e artisti della musica country-rock contemporanea tra cui i Whiskey Myers, Ryan Bingham (che nella serie interpreta Walker) e Chris Stapleton.

Sul set con Taylor Sheridan e
gli attori

La caratterizzazione dei personaggi

I costumi, scelti e realizzati dalla costume designer Ruth E. Carter (vincitrice del premio Oscar con il film Black Panther), rendono i personaggi autentici; ciascuno ha il suo stile che è immediatamente riconoscibile e che rispecchia la sua personalità. Ogni personaggio ha una crepa personale, unica; ciascuno è consumato da qualcosa e attraverso quel dolore succedono cose meravigliose che rendono vivo l’intreccio della trama. Ogni situazione, ogni colpo di scena crea meccanismi che concatenano insieme tutti i personaggi, come un domino; alcuni si lasciano distruggere, altri reagiscono e creano magie che ti fanno innamorare perdutamente di loro. Tutto ciò mi tiene agganciata allo schermo e mi porta a guardare e riguardare gli episodi un milione di volte, senza stancarmi mai.

yellowstone

Rip

Il mio preferito in assoluto è il cowboy Rip Wheeler, interpretato da Cole Hauser. Ritengo che la traduzione e il doppiaggio italiano non gli rendano giustizia: nella versione originale ha un tono di voce basso e profondo, cosa che conferisce autorevolezza al personaggio e che nella versione italiana si perde. A prima vista potrebbe sembrare uno stronzo, insensibile ma, una volta conosciuto, si rivelerà il più tenero, leale e premuroso di tutti. Rip è affascinante, austero, sa il fatto suo, farebbe qualsiasi cosa per proteggere il ranch e la famiglia Dutton. Qualsiasi. Ha un punto debole che lo rende ancora più intrigante, un punto debole che lo lega profondamente ai Dutton, da anni… e che io non vi rivelerò. ZAN ZAN!

yellowstone

In America sono uscite già due stagioni e ciò che rinfranca l’anima è che a giugno 2020 uscirà la terza. Sarebbe bellissimo se Sky fosse così gentile da farcele vedere tutte di fila, episodio dopo episodio, dalla prima alla terza serie: un binge watching meraviglioso. Sto pregustando il momento. Un’altra bella notizia è che Yellowstone è stata rinnovata per una quarta stagione (io bimba felice).


yellowstone

Titolo: Yellowstone

Distribuzione: Paramount Network, Sky Atlantic

Cast: Kevin Costner, Kelly Reilly, Luke Grimes, Wes Bentley, Cole Hauser, Kelsey Asbille, Jefferson White, Danny Huston, Gil Birmingham

Episodi: 9

Voto: diesci

2 commenti su “Yellowstone”

  1. Brava Alice,
    Sto guardando anch’io Yellowstone e mi sono immerso in questo mondo di cowboy, nativi , natura e animali che hai saputo, sapientemente, descrivere!

  2. Complimenti Alice,mi hai fatto venire una gran voglia di vedere questa serie. Sono amante del genere e la tua descrizione mi fa pensare che resterò il weekend a casa sul divano a guardarlo! Sono allo stesso tempo amante dell ‘America e dei suoi interminabili spazi. Mi sono completamente immerso nella tua panoramica! Bravissima!
    A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *