fbpx

Ludovica Spataro

Invento storie, scrivo con la bic verde, friggo quello che posso. Sono felice al mare, in cartoleria e al ristorante. Mi piacciono i divani, le to do list e l'odore della carta. Ho tre librerie, due lauree e un romanzo nel cassetto. Somiglio al caffè, al biglietto aereo Palermo-Torino, alle colazioni salate al mattino. C'è dell'altro? Certo che sì!

Mica così matto questo Cocciamatte di Bonfiglio Liborio

Mica così matto questo Cocciamatte di Bonfiglio Liborio L’eroe pieno di macchie che qualche volta ha paura Tu prova ad avere un mondo nel cuoree non riesci ad esprimerlo con le parole,e la luce del giorno si divide la piazzatra un villaggio che ride e te, lo scemo, che passa Fabrizio De Andrè, Un MattoNon …

Mica così matto questo Cocciamatte di Bonfiglio Liborio Leggi altro »

Autodifesa di Caino di Andrea Camilleri

Sono sincera, ho trovato abbastanza difficile scrivere una recensione su una sua opera. Una sorta di riverenza, un sentimento mio di piccolezza, di inadeguatezza. Cominciamo dal fatto che non so come la devo chiamare: Maestro so che la irrita, Andrea mi pare irrispettoso, un poco per l’età e un poco per la persona. Signor Camilleri, …

Autodifesa di Caino di Andrea Camilleri Leggi altro »

Quella volta che ho capito i piemontesi

Quando ho sentito per la prima volta l’espressione “solo più”, ero arrivata a Torino da pochi giorni e naturalmente stava piovendo. Da buona siciliana ero in coda al panificio. Ero fradicia per la pioggia e la giovane donna dietro al bancone, si dispiaceva ulteriormente per la mia condizione perché mi servivano due panini. – Ma …

Quella volta che ho capito i piemontesi Leggi altro »